Camminare, pedalare, fermarsi: un viaggio alla scoperta dell’Italia più piccola, silenziosa, che conserva il carattere e la voglia di costruire il futuro. Storie di luoghi e di persone, le esperienze di contadini, vignaioli, guardaparco, guide, … di chi mette in gioco la propria passione e la voglia di guardare in avanti.

Muretti a secco, sentieri e percorsi, ciclovie, boschi e borghi: l’Italia delle riserve naturali che protegge il patrimonio locale, le identità e il paesaggio. L’idea che il turismo sia un’opportunità, importante, che è necessario saper reiventare, investendo in qualità e intelligenza.

Aree interne, aree fragili, dove individuare il valore dell’impegno di chi, ogni giorno, cura i luoghi e crede dell’innovazione che si costruisce tutelando il capitale naturale, cogliendo le occasioni del turismo a bassa velocità, della mobilità dolce e dell’agricoltura che è custode del territorio.

Luoghi da conoscere, da visitare con lentezza, per apprezzare il valore dell’esperienza, per ascoltare la voce dei protagonisti di questa rivoluzione, piccola e silenziosa, che restituisce bellezza e forza ai territori. Storie di sogni, di coraggio, di visione: il restauro dei luoghi e l’impegno per restituire futuro all’Italia.

Il 16 gennaio, a Roma, la Fondazione Con il Sud, ospita l’incontro che, prendendo spunto dal libro Viaggi Naturali, permetterà di sviluppare ragionamenti seguendo la traccia di modelli di sviluppo locale che si fondano sull’ambiente e sulla manutenzione dei beni comuni.

Un’occasione per proseguire il viaggio, passo dopo passo, condividendo idee e la visione di futuro.

Qui puoi scaricare la locandina.