Una stazione, Termini, il luogo principale di accesso a Roma: storie di treni e di viaggiatori, di arrivi e partenze, dove inizia la scoperta di una città.

Una città e la sua campagna, con i colori e i profumi dell’agricoltura: il sapore e il gusto, da riconoscere nei piatti di una storia gastronomica che è il racconto di millenni, di scoperte e di contaminazioni.

Il Mercato Centrale di Roma può rappresentare il luogo dove un incontro è l’occasione per unire i racconti di viaggi che portano con sé il ricordo di luoghi e di storie. Storie che uniscono la passione e il lavoro di vignaioli che curano la terra e producono vini da sorseggiare con lentezza, per gustarli.

Il 9 maggio, al Mercato Centrale di Roma, ne parlano quattro amici, che la vita ha portato a condividere la curiosità per raccontare le storie che attraversano vigne, cantine e terroir.

Matteo Parlato – giornalista esperto di orografie ostili

Luca Boccoli – selezionatore di vini ed esploratore instancabile di vigne

Andrea Ferraretto – blogger de La Stampa Tuttogreen, viaggiatore per natura

Dott. Ciro Amendola, per l’occasione con la presenza di Alfonso Celotto, RLpt (rappresentante legale pro-tempore), giurista appassionato del buon gusto e dei codici

Un libro, Viaggi Naturali, disegna una geografia fantasiosa, incontrando luoghi da conoscere con la dolcezza del viaggio lento, assaporando le storie di chi li vive, e diventa l’occasione per iniziare una conversazione, dove ricordi e bicchieri si intrecciano.

La Fattoria di Fiorano, uno dei luoghi dove si resta affascinati dalla bellezza dei paesaggi e dalla storia della vigna è il sapore del vino che accompagna la serata. Valeria Cicala guiderà la degustazione dei vini della Fattoria di Fiorano.

INFO

Grazie a Silvia Livoni per la foto e le suggestioni.